Seleziona una pagina

Mimmo Rotella

Catanzaro 1918 – Milano 2006

Mimmo Rotella nasce a Catanzaro nel 1918. Studia presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli e nel ‘45 si trasferisce a Roma, dove elabora uno stile astratto-geometrico. Nel 1949 inventa la poesia “epistaltica” e nel ‘51 tiene la prima personale alla Galleria Chiurazzi di Roma.

Grazie a una borsa di studio si reca negli Stati Uniti, dove frequenta per un anno l’Università di Kansas City, realizzandovi un pannello murale, espone alla Nelson Gallery di Kansas City e realizza una performance di poesia fonetica alla Harvard University di Boston.

Tornato a Roma, dopo un periodo di crisi creativa realizza i primi décollage utilizzando manifesti pubblicitari strappati dai muri della città. A partire dal 1958 si dedica alla serie Cinecittà usando i volti delle stelle del cinema e le figure dei manifesti cinematografici.

Nel 1961 su invito di Pierre Restany aderisce al movimento del Nouveau Réalisme e tre anni dopo si trasferisce a Parigi, dove elabora un procedimento che chiama “Mec-Art”.

Stabilitosi a Milano, negli anni ottanta dà vita alla serie dei Blanks: copre i manifesti con fogli monocromi, e a partire dal 1984 riprende a dipingere realizzando il ciclo di opere Cinecittà 2 e più tardi le Sovrapitture, intervenendo pittoricamente sui manifesti pubblicitari. Espone al Centre Pompidou di Parigi e al Museum of Modern Art di New York nel 1990 e al Museo Solomon R. Guggenheim nel 1994.

Nel 2000 nasce la Fondazione Mimmo Rotella, con l’obiettivo di favorire l’arte contemporanea e preservare l’opera dell’artista.

Muore a Milano l’8 gennaio 2006.

Opere