Seleziona una pagina

Max Bill

Winterthur – 1908 / Berlino – 1994

Max Bill è stato un grande pittore, architetto, scultore della scena novecentesca internazionale. È nato a Winterthur (Svizzera) nel 1908.

Dal 1924 al 1927 è allievo alla Scuola dei Mestieri d’Arte di Zurigo (Kunstgewerbeschule) dove apprende il mestiere di orafo. Mentre assiste ad una conferenza di Le Corbusier, decide di diventare architetto. Dal 1927 al 1929 è allievo del Bauhaus a Dessau; frequenta gli atelier del metallo, di teatro, di pittura e di architettura ricavandone una grande conoscenza dei materiali, la convinzione della necessità di una sintesi delle arti articolate intorno all’architettura, poiché hanno come funzione quella di aiutare a costruire uno spazio appropriato alla vita dell’uomo.
Nel 1929 tiene la sua prima esposizione di pittura a Zurigo, dove si stabilisce come architetto l’anno successivo, estendendo la sua attività anche alla scultura ed all’estetica industriale.

Soggiorna un po’ in Francia ed in Italia, nel 1932 aderisce e partecipa alle attività del gruppo “Abstraction-Création”. Nel 1932 incontra Mondrian e l’anno seguente si lega con Vantongerloo.
Negli anni ’40 fonda la rivista “Abstrakt-Konkret” e tiene dei corsi dapprima a Zurigo, poi a Darmstadt. Concepisce e realizza gli edifici presso la ”Hochschule fûr Gestaltung” a Ulm, diventandone in seguito rettore.

L’artista riceverà numerosi riconoscimenti tra cui Premio Kandinsky nel 1949 o il Primo Premio di scultura alla Biennale di Sao Paulo nel 1951. Max Bill fonda la sua arte sulla linea dritta e sull’assemblaggio di piani geometrici in proporzioni strettamente calcolate.
E’ morto nel 1994 a Berlino.

Opere