Seleziona una pagina

Jacob Hashimoto

Greeley 1973

Jacob Hashimoto classe 1973 è nato a Greeley in Colorado ed è un artista americano con sede a New York. La sua produzione artistica si muove tra scultura, pittura e installazione, creando mondi complessi da una gamma di componenti modulari. Le sue composizioni stratificate fanno riferimento a videogiochi, ambienti virtuali e cosmologia.

Gran parte dei suoi materiali di lavoro riflettono la cultura tradizionale giapponese.  Nonostante i suoi forti legami con la cultura, dati dal padre nippo-americano, non è stato in Giappone e non parla la lingua.

Durante il suo ultimo anno alla School of the Art Institute di Chicago inizia a realizzare gli aquiloni che appariranno in gran parte dei suoi lavori successivi. Questa esperienza iniziale con gli aquiloni ha creato un mezzo per lui per passare dalla sua posizione di studente universitario a artista vero e proprio.

La carriera di Hashimoto è iniziata con mostre progettate per gallerie e da allora ha mostrato lavori a livello internazionale in molte mostre tra cui una presso Studio la Città di Verona, presso la Quadriennale di Roma e ancora alla Galleria Nazionale di Arte Moderna e alla Mary Boone Gallery di New York.  

Dopo la laurea, Hashimoto ha iniziato a lavorare come preparatore alla Ann Nathan Gallery, proseguendo con la sua arte personale di notte. Nel weekend del Ringraziamento gli è stato permesso di allestire la sua prima mostra di aquiloni nella galleria per poter fotografare il pezzo. Dopodiché, Nathan lo ha incoraggiato a lasciare l’installazione come mostra pubblica, che è stata notata dal capo curatore del MoCA (Museum of Contemporary Art), Richard Francis, il quale gli ha commissionato subito un’installazione rimasta in esposizione per 18 mesi. 

Opere