Seleziona una pagina

Cattelan torna in Italia

Arte

Maurizio Cattelan è uno degli artisti italiani più noti al mondo. Torna a Milano dopo oltre 10 anni. Dal 15 luglio 2021 al 20 febbraio 2022 l’Hangar Bicocca ospiterà Breath Ghosts Blind, una summa della trentennale carriera dell’artista e di nuovi lavori pensati appositamente per l’occasione.

L’esposizione site-specific per gli spazi dell’istituzione milanese – attraverso una rappresentazione simbolica del ciclo della vita – presenta una visione della storia collettiva e personale che oscilla tra speranza e fallimento, materia e spirito, verità e finzione. Si svilupperà in una sequenza di atti distinti che affrontano concetti esistenziali: la fragilità della vita, la memoria e il senso di perdita individuale e comunitario, mettendo in discussione il sistema di valori attuale.

A cura di Roberta Tenconi e Vicente Todolí, la mostra sarà accompagnata da un catalogo pubblicato da Marsilio Editori che comprende, un catalogo fotograifo della carriera dell’artista e contributi critici di Francesco Bonami, Nancy Spector, Arnon Grunberg, Andrea Pinotti e Timothy Verdon.

La forza artistica e narrativa di Cattelan gli permette di poter vantare un palmares eccezionale: mostre monografiche sono stati ospitate dalle massime istituzioni internazionali: Blenheim Palace nel 2019, Monnaie de Paris nel 2016, Guggenheim Museum, New York nel 2016 e prima ancora nel 2011, Fondation Beyeler di Basilea nel 2013.  Cattelan ha inoltre preso parte a importanti rassegne collettive, tra cui la Triennale di Yokohama (2017 e 2001) e la Biennale di Venezia (2011, 2009, 2003, 2001, 1999, 1997 e 1993). È per questo che il ritorno in Italia si configura come un segnale estremamente positivo per tutto il sistema dell’arte e ritorna a dare entusiasmo all’intero sistema culturale italiano.

Leggi altri Articoli